Il corto El mostro presentato a Marghera

Il corto El mostro presentato a Marghera

El mostro. La coraggiosa storia di Gabriele Bortolozzo sarà presentato in città e noi aggiungiamo, finalmente!

Dopo l’anteprima italiana a Cinemambiente di Torino lo scorso ottobre e il prestigioso riconoscimento internazionale di Berlino, gli autori, la produzione e lo sponsor, sono felici di annunciare un doppio appuntamento a Marghera.

El mostro: la conferenza Stampa di presentazione del corto

Il 16 dicembre alle 12 presso la sala consigliare della Municipalità di Marghera, lì dove tutto il progetto era iniziato esattamente un anno fa,  (guardate la nostra rassegna stampa) presenteremo il cortometraggio raccontando l’intenso anno di produzione alla stampa e a quanti vorranno partecipare.

cartolina crowdfunding mostro fronteEra il 2 dicembre del 2014 quando ospitati dalla Municipalità di Marghera, che da sempre ha sostenuto l’iniziativa accordando anche il suo patrocinio, avevamo dato inizio al progetto con una conferenza stampa alla quale avevano partecipato Felice Casson e Gianfranco Bettin. Nel febbraio 2015 una nuova conferenza stampa sempre a Marghera annunciava il primo importante risultato: la campagna di crowdfunding sulla piattafoma Eppela finanziata e il sostengo dello sponsor, Studio 3A alla produzione del corto.

Dal crowdfunding allo schermo: la presentazione allo Spazio Aereo

L’appuntam11193235_10153270832767812_7434054360097192755_nento con la cittadinanza è per il 17 dicembre presso lo Spazio Aereo a Marghera, altro luogo caro alla produzione perchè sempre qui nell’Aprile del 2015 si era tenuta, organizzata da Studio 3A, una tavola rotonda nella quale si è fatto il punto sulle tematiche ambientali e di tutela dei cittadini (se ricordate proprio in quei mesi era stata approvata la legge sugli ecoreati).

 

Il programma del 17 dicembre prevede un susseguirsi di momenti per conoscere il progetto, festeggiare i riconoscimenti ottenuti, vedere il corto e ascoltare della buona musica:

18.30 Presentazione del corto a cura degli autori e dello sponsor

19.30 Proiezione del corto

19.45 Aperitivo

20.30 Proiezione del corto

L’ingresso è libero e vi aspettiamo numerosissimi!

Dalle 21.00 la serata proseguirà con ingresso libero riservato ai soci arci.

Come ogni giovedì dello Spazio Aereo si terrà l’open mic dove musicisti alterneranno le loro performance ad ulteriori proiezioni del corto.

_____________________________________________________________________

Avviso per coloro che hanno sostenuto il corto attraverso il crowdfunding

L’elenco dei sostenitori è disponibile online. Se non trovate il vostro nome ma avete dato il vostro contributo segnalatecelo seguendo le istruzioni che trovate nella pagina. Le ricompense verranno consegnate nel foyer dello spazio aereo dalle 18.30 alle 21.00

kit completo 50 euro

 

 

Invita El mostro a scuola

Invita El mostro a scuola

 

Entrare nelle scuole era uno degli obbiettivi che ci eravamo prefissati quando abbiamo iniziato il progetto El mostro.

Ad un anno esatto dalla campagna di crowdfunding, non solo il cortometraggio è finito ed ha iniziato il giro del mondo attraverso la partecipazione a numerosi festival ma siamo addirittura riusciti a realizzare la prima lezione a scuola.

Gli studenti del Wake Forest di Venezia, hanno avuto l’onore di essere i primi al mondo, voi però potete seguire la strada che abbiamo aperto, non a caso con giovani stranieri in formazione a Venezia, e contattarci così i prossimi potreste essere voi!

Se desiderate realizzare una lezione “coraggiosa” su un pezzo di storia veneziana che come abbiamo sempre detto riguarda tutti noi, fa parte del nostro passato prossimo e può insegnare molto soprattutto  alle nuove generazioni, compilate il modulo qui di seguito.

Non ci sono limiti d’età, dalle scuole elementari alle università grazie al registro narrativo del cortometraggio El mostro, ogni studente potrà comprendere e assimilare questa storia.

Studenti, insegnanti, bibliotecari, librai non perdete questa occasione formativa che possiamo costruire insieme! Vi aspettiamo, scrivete!

 

Lavoro, ambiente e salute tra passato e futuro

Lavoro, ambiente e salute tra passato e futuro

Qualche decennio fa, chi percorreva di sera il Ponte della Libertà, il nastro d’asfalto che unisce la città una e trina, assisteva una visione unica: partendo dal centro storico, un miracolo di luci, colori, fumi e fiamme coesistevano in paradossale armonia con l’ambiente urbano che lo attorniava: la bellezza assoluta di Venezia, e le città di terraferma.

El mostro era una promessa con un animo mefistofelico

Giorno dopo giorno ci si abituava, si introiettava quel contrasto fino a non ritenerlo più tale. El mostro – quei fumi, quelle luci, quell’imbroglio – aveva il dono della lievità, il potere della seduzione, la musicalità della promessa. Aveva un’apparenza sinuosa ma un animo mefistofelico, e se ti prendeva non ti lasciava più.

A quei tempi era invisibile, silenzioso, attraente: era il miraggio di un lavoro sicuro, la certezza di poter comprare merci, di mandare i figli a studiare e pagargli il dentista. Era l’America in provincia, minor fatica e più reddito, un sogno fronte laguna. S’insinuava silenzioso nei corpi, si portava via le vite degli operai con inoffensiva semplicità statistica: era il prezzo da pagare, e molti pensavano ne valesse la pena.

Il 12 settembre 2015 saranno 20 anni esatti dalla scomparsa di Gabriele Bortolozzo, l’uomo che da semplice operaio armato solo della sua volontà, curiosità e desiderio di giustizia ha costretto la collettività a una presa di coscienza e ad un risveglio consapevole circa il nostro presente e il nostro futuro.

Dalla memoria siamo voluti partire per raccontare attraverso un linguaggio ispirato, artistico, trasversale, questo risveglio. Il cortometraggio che stiamo realizzando ha l’ambizione di voler offrire a nostra volta nutrimento alla discussione e al dibattito su temi che sentiamo nevralgici e rischiosamente sotterrati da una sorta di asfissiante emergenza: lavoro, diritti, salute, benessere. Temi che oggi come allora sono al centro della scena politica, sociale e culturale ma restano sospesi e sembrano irrisolvibili.

E’ importante serbare memoria di ciò che è stato il petrolchimico

Gabriele Bortolozzo ha ingaggiato una lotta impari ma esemplare contro un sistema, questa lotta ha generato una bella storia ed è questo che ci preme raccontare, perché chiunque e ovunque si trovi guardando questo corto sappia che vale sempre la pena lottare per rendere il mondo un poco migliore, anche se si è soli o piccoli contro un sistema che sembra inespugnabile.

El mostro, la coraggiosa storia di Gabriele Bortolozzo è un’occasione per essere più consapevoli e valorosi credendo in noi stessi, nella verità e nella giustizia.

Il dibattito aperto alla cittadinanza

El-Mostro-dibattito

Festeggia il carnevale e scopri “El mostro”

Festeggia il carnevale e scopri “El mostro”

Uno degli obiettivi del nostro progetto “el mostro” è stato da subito quello di intraprendere una campagna di riabilitazione della memoria storica di Gabriele Bortolozzo. Per questo abbiamo portato avanti con forza l’intenzione di realizzare un cortometraggio di animazione che ispirandosi alla sua storia fosse un’occasione per avvicinare le nuove generazioni alla figura di Gabriele.

Un semplice operaio del petrolchimico che viveva la nostra stessa città e come molti di noi aveva a cuore il rispetto dell’ambiente e la tutela dei lavoratori nei luoghi di lavoro.

Gabriele ci ha lasciati ormai vent’anni fa ma la sua città è la stessa di noi oggi.  Mestre e Marghera di ieri però avevano el mostro, mentre noi oggi forse presi dal presente e cercando di pianificare il futuro abbiamo perso qualche piccolo pezzo di storia, una storia locale ma con matrici globali.

Non sappiamo forse più chi era Gabriele e nemmeno chi e cosa sia stato il petrolchimico di Marghera.

Il progetto “el mostro” quindi non solo produrrà un cortometraggio per regalare a tutti uno strumento nuovo di riflessione su questi temi tanto vicini a noi quanto dimenticati ma nel corso del 2015 cercherà di trovare quante più occasioni possibili per incontrare la cittadinanza.

Festeggia il carnevale e scopri “El mostro”

Martedì 17 febbraio, in occasione del carnevale nel suo giorno cruciale, il martedì grasso appunto, abbiamo organizzato una festa danzante per incontrare i giovani della città è avvicinarli ai temi del mostro.

L’evento è organizzato grazie alla preziosa collaborazione con la cooperativa sociale “Controvento” che sostiene e supporta il progetto El mostro aiutandoci nella promozione e organizzazione delle iniziative pubbliche aperte alla cittadinanza.

Ad allietare la serata con una musicalità che vi porterà tutti in pista ci saranno i Magic Bus direttamente dagli anni ’50 con un concentrato Rockabilly rigorosamente con il ciuffo e i panza a zampa!

Vi aspettiamo numerosi per festeggiare insieme il carnevale e conoscere Gabriele Bortolozzo e la sua battaglia contro El mostro!

In omaggio per tutti fino ad esaurimento scorte spillette grafiche del mostro!

Elmostro_carnevale_01_72dpi

 

Cena di beneficenza per EL MOSTRO: perchè partecipare?

Cena di beneficenza per EL MOSTRO: perchè partecipare?

Elmostro_invito_alta

La prima fase per la raccolta fondi  del progetto volge al termine, l’obiettivo era raggiungere 5000 euro.

Purtroppo malgrado il nostro impegno, la presenza su alcune importanti radio nazionali, la campagna online di crowdfunding e le presentazioni sul territorio siamo ancora lontani dal risultato.

Perchè partecipare alla cena di beneficenza

Mancano più o meno 1500 euro ed una manciata di giorni alla fine della campagna di raccolta fondi, e così abbiamo deciso di puntare tutto, come ultima spiaggia, su una cena di beneficenza.

Nell’organizzare questa iniziativa abbiamo potuto contare sull’amicizia, la disponibilità e l’affetto della cooperativa Controvento che ha deciso non solo di sostenerci ma di sposare il progetto El mostro.

La cena è un rito sociale dove, seduti allo stesso tavolo, è possibile mettersi in ascolto o farsi ascoltare, allietati da un buon pasto e vino. Vorremmo che il prossimo 11 dicembre alle 20.30 presso il Bagolaro di Forte Marghera, fossero in molti a volersi mettere in ascolto per conoscere il nostro progetto ma altrettanto vorremmo ascoltare quanti desiderano raccontarci un pezzo di questa storia comune che è, è stato e sarà, il petrolchimico di Marghera.

Perchè è importante prenotare

Di sicuro la quota di partecipazione di 50 euro per la cena ad alcuni potrà sembrare eccessiva, vista la crisi; tuttavia proveremo a convincervi, perchè dentro a questa quota non solo, appunto, ci sarà il prezzo di un menù molto curato ma anche un contributo concreto al progetto El mostro. Per ragioni organizzative e logistiche è indispensabile effettuare la prenotazione, ecco perchè vi invitiamo con forza a chiamare il 3450143110.

Ancora non siete convinti? Allora ecco il menù! Ora non avete più scuse, non lasciatevi sfuggire quest’occasione per essere protagonisti di un’iniziativa che racconta un pezzo di storia che ci riguarda tutti.

menù-11-dicembre

Vi piace il progetto, vorreste venire alla cena ma per cause di forza maggiore non potete esserci? Potete comunque fare una donazione! Ecco come:

Donazioni via Paypal e Bonifico Bancario


Oltre alla donazione on line attraverso il portale Eppela, riservato a chi possiede una carta di credito (anche ricaricabile) è possibile sostenere il progetto anche via Paypal e bonifico bancario.
Di seguito trovate le coordinate:bannereppela_300x250

 

 

Associazione Culturale STUDIO LIZ
Cannaregio 3294 – 30121 Venezia
C.F. 94064660270 / P.iva 03928160278

IBAN  IT43M0306902101100000002328

BIC BCITITMM

I librai sostengono el mostro

I librai sostengono el mostro

Cari amici, la campagna online del nostro progetto su Eppela sta attraversando l’ultima metà di tempo dei quaranta giorni che sono la dura, eppur giusta, regola del portale di crowdfunding al quale abbiamo deciso di affidarci.

Molti di voi ci hanno dimostrato le loro buone intenzioni di donazione, con il limite di voler affrontare la rete, e per questo ci siamo rivolti ad alcuni amici librai della città chiedendo di essere coinvolti in questo progetto dal basso, che vogliamo appartenga alla gente prima che a noi.

Cinque librerie tra Mestre e Venezia hanno deciso di sostenerci facendo da punto di raccolta per tutti coloro che vorranno donare. Inoltre scenderemo noi per primi in piazza per incontrare la gente e raccontare il progetto.

La prossime due settimane sono per noi cruciali, fateci sentire la vostra vicinanza e il vostro sostegno, ne abbiamo bisogno!

Riempite i salvadanai nelle librerie:

  • Libreria Marco Polo book store
  • Libreria Mare di Carta
  • Libreria Punto Einaudi
  • Libreria Don Chicotte
  • Libreria Libro con gli stivali

Venite a conoscerci alle presentazioni

  • 8 novembre H 18.30 presso la libreria Libro con gli stivali
  • 15 novembre H 11.30 presso la libreria Marco Polo book store

1

3

 

In ogni libreria troverete un salvadanaio da riempire, la posta in gioco è alta, solo se raggiungeremo il budget di 5000 euro il progetto Gabriele Bortolozzo, El mostro potrà iniziare e diventare concreto.

Concrete saranno anche le ricompense per ogni donatore, forza dunque non lasciatevi scappare questi bellissimi gadget!

La collezione Bardellotto

La collezione Bardellotto

Buona la prima! Gli esiti della mostra Mira Cuba sono stati entusiastici oltre ogni più rosea aspettativa. Si trattava, appunto, della prima apparizione in “mostra” della collezione di Luigino Bradellotto che a  Pordenone aveva scelto di realizzare il suo sogno: far conoscere all’Italia la starodinaria stagione del periodo d’oro della grafica cubana.

Ora che l’esperienza friulana si è chiusa sono in molti a chiedersi se, come e dove, questa esperienza si replicherà.

Aspettando di sapere in quali lidi e in quali forme continuerà il viaggio di Mira Cuba vi lasciamo la visione del nostro ultimo video, realizzato proprio per raccontare come nasce la collezione Bardellotto e per dire in modo semplice la forza della sua unicità.

Ci auguriamo che il viaggio continui con la realizzazione del  documentario cui tanto teniamo!

Mira Cuba! L’arte del manifesto cubano – Mostra di Pordenone

Mira Cuba! L’arte del manifesto cubano – Mostra di Pordenone

Mira Cuba! è una mostra dedicata all’arte del manifesto cubano in corso a Pordenone, in merito alla quale abbiamo già parlato nel nostro blog. [approfondimento]

Per gli organizzatori della mostra abbiamo realizzato dei  video per la promozione e valorizzazione dei contenuti.

Galleria Fotografica

La stampa italiana si è occupata di dar voce a questa importante iniziativa. Tra gli altri Internazionale, Alias, Il mattino di Padova, La Repubblica

 

Studio Liz @ MODEsign

Studio Liz @ MODEsign

L’iniziativa che punta a far incontrare e dialogare imprese ed università si svolge a Treviso dal 2 al 5 ottobre p.v

Treviso in questi giorni sarà la città catalizzatrice di tutte le realtà d’eccellenza ed è per questo che anche Studio Liz sarà presente per portare all’attenzione del pubblico la produzione del documentario su Tobia Scarpa.

Forti dei tre importanti patrocini riconosciuti da realtà importanti a livello istituzionale ed imprenditoriale: IUAV, AIS design, Uninidustria Treviso cercheremo di unirci al clima di dialogo e collaborazione degli eventi in programma a MODEsign per comunicare il nostro progetto documentario su Tobia Scarpa.

 

Per chi desidera saperne di più su chi siamo cosa facciamo e come stiamo producendo il documentario, saremo presenti il 3 ottobre all’evento “cucinare nella purezza”

A presto, a Treviso!

1000 ciak per Tobia

modesign fronte tobia      modesign retro tobia

 

Alberto Landi, voce libera di San Donà

Documentario dedicato al giornalista Alberto Landi, fondatore di Radio San Donà.
Per sostenere la produzione e il progetto:

Produzioni dal basso

Per i sandonatesi che lo preferiscono è possibile lasciare la propria quota a sostegno del documentario da Guido Toso nel suo negozio

Pin It on Pinterest